top

La Tacita Country Wedding

matrimonio post Covid

Matrimonio post Covid: le nuove regole per festeggiare in sicurezza

Con l’entrata in vigore della fase tre si torna (finalmente!) a celebrare le nozze. Ma come sarà organizzato il matrimonio post Covid? Il nuovo decreto (in vigore dal 15 giugno) detta le nuove regole. Scopriamole insieme in questo articolo.


Dopo mesi di incertezze, di sogni infranti e di tanta paura, finalmente possiamo dirlo: i matrimoni sono tornati! Con l’inizio della fase tre, via libera ai banchetti nuziali, oltre alle già attive cerimonie civili e religiose. A dettare le regole è l’ultimo DPCM del Governo sulle misure anti-contagio da Covid (entrato in vigore dal 15 giugno al 14 luglio 2020), valido per tutto il territorio nazionale.

Dunque, si torna alle classiche tavolate di nozze a cui noi siamo ben abituati, ma con qualche nuova regola a cui prestare particolare attenzione. In generale, siamo del parere che qualsiasi attività, anche quella celebrativa di un matrimonio, debba essere svolta in condizioni di totale sicurezza, utilizzando tutti i dispositivi di protezione e rispettando il distanziamento sociale.

Noi dello staff de La Tacita assicuriamo eventi nel pieno rispetto del DPCM per garantire ai nostri clienti un momento unico e magico come sempre, in sicurezza. 

Nelle regioni della Campania e della Sicilia, le cerimonie avevano già avuto il via libera un paio di settimane fa, ma adesso l’ok è arrivato anche per il Lazio, la Lombardia, il Piemonte, il Veneto, la Puglia e le altre. Vediamo insieme quali regole interessano in particolare i banchetti per matrimonio post Covid.

matrimonio post Covid

Matrimonio post Covid: distanziamento dei tavoli e self-service 

Cosa dice l’ultimo DPCM del 15 giugno 2020 in merito ai banchetti nuziali post Covid? Innanzitutto, sarà necessario disporre i tavoli in maniera che sia assicurato un metro di distanza tra gli invitati, nel caso in cui non siamo conviventi. Dunque, se lo sono, non serve apportare alcuna modifica al tavolo. Sarà fondamentale privilegiare l’utilizzo di spazi esterni come giardini e terrazze ma, nel caso in cui non fosse possibile rispettare la distanza di un metro, sarà necessario comunque indossare la mascherina, anche all’aperto.

Riguardo al buffet, nessun cibo potrà essere toccato con le mani, salvo se i prodotti sono confezionati in porzioni monodose e serviti dal personale della location con delle pinze. In ogni caso, dovrà essere sempre rispettata la distanza di almeno 1 metro tra gli ospiti e il personale di servizio. Bisognerà organizzare in maniera ordinata delle file separate per consentire l’ingresso e l’uscita separata degli ospiti dalle varie sale.

Infine, nei locali al chiuso tutti gli ospiti che si alzeranno da proprio tavolo hanno l’obbligo di indossare la mascherina. La distanza di un metro, inoltre, dovrà essere rispettata sempre, in qualsiasi momento del ricevimento e sopratutto durante le file o le attese. Il tutto deve essere organizzato per evitare qualsiasi momento di assembramento.

La struttura

matrimonio post Covid

Inoltre, sarà importante che gli sposi si preoccupino d informare la struttura di eventuali modifiche e cambiamenti nell’elenco del partecipanti.
Sarà cura delle location, invece;

  • Garantire un’adeguata azione di disinfezione e pulizia di tutti gli ambienti, nonché delle eventuali attrezzature utilizzate durante l’evento;
  • Far indossare la mascherina e assicurare una frequente igiene della mani con prodotti igienizzanti del personale a contatto con gli ospiti;
  • Prevedere modalità organizzative che evitino la formazione di qualsiasi tipo di assembramento, anche attraverso una riorganizzazione degli spazi;

Musica e balli 

Sempre secondo il decreto, rimangono sospese per il momento le attività in sale da ballo o discoteche, almeno fino al 14 luglio 2020. Dunque, dovremo attendere ancora un po’ per rivedere esibizioni musicali e balli di gruppo nei locali. In ogni caso, le regioni e le province autonome, possono organizzarsi stabilendo date diverse, in base all’andamento della situazione epidemiologica nei propri territori. Mentre, durante un matrimonio, dovrà essere rispettato l’indice di affollamento di due metri quadri a persona.

Inoltre, anche i fotografi in servizio durante l’evento saranno obbligati a indossare la mascherina e a organizzare il tutto in maniera responsabile, evitando dunque le tipiche foto di gruppo. E il lancio del bouquet? Si potrà fare, mantenendo sempre la distanza di sicurezza e… indossando la mascherina!

 

 

Privacy Preference Center

Statistiche

I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

_ga, _gat, _gid, @@History/@@scroll|#
Google Analytics è un servizio di analisi web fornito da Google Inc. (“Google”). Google utilizza i Dati Personali raccolti allo scopo di tracciare ed esaminare l’utilizzo di questo Sito Web, compilare report e condividerli con gli altri servizi sviluppati da Google. Google potrebbe utilizzare i Dati Personali per contestualizzare e personalizzare gli annunci del proprio network pubblicitario. Dati personali raccolti: Cookie e Dati di utilizzo. Luogo del trattamento: USA

Marketing

I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.

GPS, NID, PREF, VISITOR_INFO1_LIVE, YSC
NID
GPS, PREF, VISITOR_INFO1_LIVE, YSC

Non classificati

I cookie non classificati sono i cookie che sono in fase di classificazione, insieme ai fornitori di cookie individuali.

devicePixelRatio, gdpr[allowed_cookies], gdpr[consent_types], testing